Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com                                                





QUANDO CHIAMARE E COSA DIRE
 
Per riuscire ad operare correttamente la Centrale Operativa 118 ha la necessitÓ di capire COSA e DOVE Ŕ successo.
E' per questo motivo che all'utente che contatta la centrale
vengono poste alcune semplici domande.
Identificare la gravitÓ
dell’evento permette infatti di inviare il mezzo di soccorso con le capacitÓ assistenziali adeguate a quell’intervento.
Solo attraverso
informazioni precise fornite da chi contatta la Centrale Operativa questa pu˛ essere veramente efficace ed efficiente nel fornire la risposta sanitaria fornire dati completi ed esaurienti non significa perdere tempo prezioso, ma significa guadagnarlo.
A volte vuol dire salvare una
vita DOVE ╚ SUCCESSO Ŕ fondamentale per la Centrale Operativa 118 capire esattamente dove Ŕ richiesto un intervento.
L’identificazione precisa del luogo dell’evento Ŕ, infatti, il primo
fondamentale elemento che permette il buon fine dell’intervento necessario.
Il numero telefonico del chiamante viene sempre visualizzato.
La
Centrale ha la possibilitÓ, nella maggioranza delle richieste, di avere immediate informazioni sulla localizzazione della linea del chiamante se fissa.
In caso di chiamata da cellulare la
localizzazione Ŕ ancora imprecisa La precisione da parte di chi chiama relativamente al luogo in cui si Ŕ verificato l’evento Ŕ quindi assolutamente determinante!
Fornire dati completi ed esaurienti non significa perdere tempo
prezioso, vuol dire guadagnarlo.
A volte vuol dire salvare una vita
.


COSA ╚ SUCCESSO
"Ma perchÚ quando telefono per avere un'ambulanza quelli mi fanno tutte quelle domande?
Io ne ho bisogno subito e quelli
stanno a perdere del tempo!
Cosa gli interessano tutte quelle
informazioni?
Che mi mandino subito l'ambulanza e basta!"

Questo modo di pensare Ŕ legato al concetto che tanto le
ambulanze sono tutte uguali, servono solo per trasportare in fretta un ferito, un malato in ospedale dove troverÓ l'assistenza idonea di cui ha bisogno NON ╚ VERO!
Non Ŕ vero che tutte le ambulanze sono uguali: sul territorio della provincia di Piacenza
vi sono ambulanze dedicate a trasporti non urgenti, quindi senza nÚ l'attrezzatura nÚ la capacitÓ assistenziale del personale che ne forma l'equipaggio per soccorrere pazienti particolarmente gravi, ambulanze con personale volontario e dipendente, addestrato e preparato professionalmente al soccorso, ambulanze con a bordo un medico in grado di affrontare e risolvere i casi pi¨ gravi in caso si identifichi la necessitÓ, vi Ŕ inoltre la possibilitÓ di far intervenire uno degli elicotteri di soccorso della Regione Emilia Romagna. Non Ŕ vero che Ŕ sufficiente trasportare in fretta il paziente in ospedale.
Vi sono pazienti che possono trovare il livello di
assistenza necessario per la loro condizione solamente in ospedali particolarmente attrezzati, e non nell'ospedale semplicemente pi¨ vicino.
Non Ŕ vero che l'assistenza pu˛ essere erogata solo in ospedale, ma pu˛ e deve iniziare immediatamente se le condizioni del paziente sono particolarmente gravi.
Fornire dati completi ed esaurienti non significa perdere tempo
prezioso, vuol dire guadagnarlo.
A volte vuol dire salvare una vita.


Siti web:
ANPAS Piacenza
ANPAS Emilia Romagnia
ANPAS Nazionale

                                             


CHI ╚ IL 118

Il 118 Ŕ un servizio pubblico e gratuito di pronto intervento sanitario, attivo 24 ore su 24.
Viene coordinato da una centrale
operativa unica per le provincie di Parma Piacenza e Reggio Emilia, gestisce tutte le chiamate per necessitÓ urgenti e di emergenza sanitaria, inviando personale e mezzi adeguati alle specifiche situazioni di bisogno.
Alla Centrale Operativa 118 devono
rivolgersi tutti i cittadini che necessitano di un intervento sanitario urgente, con eventuale trasporto presso un presidio ospedaliero.

Per le necessitÓ sanitarie di lieve gravitÓ, che per motivi di orario o in giorni festivi dove non Ŕ persente il proprio medico di base, bisogna rivolgersi alla guardia medica di zona.

L’attivitÓ della Centrale Operativa non Ŕ in
alcun modo sostitutiva a quella svolta dai medici di Medicina Generale e/o di Guardia Medica, attivitÓ con le quali si integra su specifica richiesta di intervento
da parte di detti medici.